IL GRANDE TROMBETTISTA NUNZIO ROTONDO CI HA LASCIATI

Event Details

IL GRANDE TROMBETTISTA NUNZIO ROTONDO CI HA LASCIATI

Time: September 15, 2009 at 6pm to December 31, 2009 at 7pm
Location: Roma
City/Town: ROMA
Website or Map: http://www.myspace.com/nunzio…
Event Type: avviso
Organized By: Bruno Pollacci
Latest Activity: Sep 15, 2009

Export to Outlook or iCal (.ics)

Event Description

Si è spento questa mattina a Roma il trombettista, compositore e conduttore radiofonico Rai, Nunzio Rotondo, aveva 84 anni.
Nunzio Rotondo si è imposto all'attenzione internazionale fin da quando partecipò, in rappresentanza dell'Italia, al "Festival del Jazz" di Parigi e con il suo concerto ottenne il trionfo tra gli applausi di un pubblico colto (e anche diffidente) che affollava la Salle Pleyel. Di lui scrisse, in termini entusiastici, anche il critico musicale del "Figaro" che definì Rotondo "la risposta europea al jazz di Miles Davis". In effetti Rotondo ha da sempre trovato in Davis un punto di riferimento e gli stimoli per rintracciare un proprio personale percorso. Percorso che lo ha portato in giro per il mondo accanto ai più importamnti solisti europei e statunitensi (citiamone due per tutti: Dizzy Gillespie e Sonny Rollins). Anche il sommo Duke Ellington lo invitò a far parte della sua orchestra durante una tournée italiana. Rotondo ha inventato il jazz moderno, quello dei Gillespie, dei Davis, dei Konitz, Nunzio ha fatto studi regolari e si è diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia, naturalmente a pieni voti. Le sue trasmissioni radiofoniche, nelle quali alternava alla musica lunghi e intelligenti monologhi colloquiali con il suo pubblico, erano seguite (anni Ottanta) anche dal presidente “partigiano” Sandro Pertini. Nacque un’amicizia epistolare, poi finalmente Nunzio conobbe di persona il grande vecchio. Quando raccontava di Pertini si commuoveva: “Ma sapete che significa sentirsi elogiati (non dico ammirati) da un uomo di quel calibro, di quella cultura? Pertini era un uomo cordiale, profondamente gentile, aggiornato su tutto. Tra i suoi hobby c’era anche il football (ricordate il suo entusiasmo durante i campionati del mondo?) e infine il jazz, che forse aveva ascoltato quando negli anni della Resistenza seguiva le trasmissioni di Radio Londra, il colonnello Stevens, il premier Winston Churchill e talvolta l’orchestra di Glenn Miller”. La storia di Nunzio Rotondo si può ridurre, mi si conceda il luogo comune, in una frase, la solita ma la più efficace: “una vita per il jazz”. In realtà è proprio Rotondo che ha dato un indirizzo a tutto il jazz italiano dagli anni Cinquanta in poi. Decine di solisti, non solamente trombettisti, hanno tratto insegnamento da lui, cercando di imitarlo nel fraseggio, nel suono, nello stile. Qualcuno c’è quasi riuscito e ha fatto strada. Ma nessuno raggiungerà la sua classe inimitabile, nessuno riuscirà mai a riproporre quella vena poetica e lirica che fanno dello “stile Nunzio Rotondo” qualcosa di unico e irripetibile. (Ritratto di Nunzio Rotondo scritto da Franco Mondini).
.
Alcuni anni fà curai, per "R.A.I.-RADIO 3" un programma diviso in 6 puntate serali dedicato a lui ed alla sua importante vita di musicista Jazz e per anni ho mantenuto con lui un rapporto di grande e sincera amicizia che si concretizzava in telefonate lunghissime ed intense, nelle quali gli eventi quotidiani della vita si fondevano con le appassionate discussioni su tutto ciò che poteva riguardare il Jazz. L'ho sempre promosso nel mio programma "Animajazz" ricordando al pubblico quanto Nunzio fosse un vero ed illuminato precursore dei tempi, capace d'intuire sonorità e strutture musicali di alto valore creativo ed artistico, rappresentando un vero e proprio "faro" per intere generazioni di musicisti. Sicuramente porterò sempre nel cuore anche la sua grande umanità e la sua dolcezza. In Nunzio Rotondo alloggiava l'eleganza dell'anima, la sensibilità più pura, la più gentile poesia e il vero amore indissolubile per la musica Jazz.
Gli usignoli, nel quale cinguettìo Nunzio aveva spesso ravveduto la meraviglia e la magìa dell'improvvisazione Jazz, lo accompagneranno musicalmente in volo ed il loro ensemble farà da coro al suo ultimo assolo, che sarà, come sempre, "paradisiaco"...
Ti sorrido, ti abbraccio forte e ti applaudo nel tuo ultimo show, mio grande Nunzio.
Bruno Pollacci
"Animajazz" - Pisa

Comment Wall

Comment

RSVP for IL GRANDE TROMBETTISTA NUNZIO ROTONDO CI HA LASCIATI to add comments!

Join THE JAZZ NETWORK WORLDWIDE "A GREAT PLACE TO HANG"

Attending (1)

SPOTLIGHTED ARTISTS AND BUSINESSES:

DO I LOVE YOU

DIANE HOFFMAN

OP ~ A TRIBUTE TO OSCAR PETERSON

ALVIN QUEEN


"ALL ABOUT THAT BASIE"

THE COUNT BASIE ORCHESTRA

DIRECTED BY

SCOTTY BARNHART

Members

Jaijai, what a wonderful mission you've undertaken to create such a place for artistic minds to meet and share their hearts. A place to renew faded determinations, and revive lessened momentums. A place to display our wares and reconfirm to one another that we actually are on the right track.

I commend you, Jaijai, for caring so much that you created this castle of the heart for all of us. I want to share my praise for all of the new friends as well as old friends that I've met and will meet here in our castle. Here we can garnish the where-with-all, the strength, the conviction, and the selflessness through our symbiosis, to share our gift to the world with an unbiased agenda.

My mentor, Daisaku Ikeda says of art: "A beautiful flower delights and refreshes the hearts of all people equally, no matter what soil it grows in. That is the power of beauty. The same is true of great art. It is this spirit that the German poet Heinrich Heine sang of when he wrote that once the peapod bursts open, the sugar peas inside are for everyone to enjoy."

Let's be audacious, my friends!

Buster Williams

RSS

The All-Female Big Bands That Made History During World War II

NPR's Audie Cornish talks with Christian McBride of Jazz Night in America about the forgotten all-female big bands that toured the United States during World War II.

With His First Album In 5 Years, A 'Fire Is Coming' From Flying Lotus

The genre-jumping producer is set to release Flamagra, his first album in five years, in May with features from Solange, Anderson .Paak, George Clinton and more.

Watch It Live: The 2019 NEA Jazz Masters Tribute Concert

Stanley Crouch, Bob Dorough, Abdullah Ibrahim, and Maria Schneider are recipients of the 2019 Jazz Masters award — the highest honor the U.S. gives to a jazz musician or advocate.

Watch Electro-Jazz Drummer Mark Guiliana Perform His New Album Live

The New Jersey-based drummer performs his latest record, Beat Music! Beat Music! Beat Music!, live at Rough Trade in New York City.

A Band Rebuilds In New Orleans After A Man-Made Catastrophe

In 2016, the New Orleans Jazz Orchestra faced a scandal that cast doubt on its very future. The road to recovery has been, in the words of the group's new CEO, "a tightrope walk."

Click the image to give us your ideas for great festivals, events, fundraisers, sponsors, investors, etc. Let's combine our databases to bring us all to the next level of networking!

The Jazz Network reserves the right to approve, decline, ban or suspend membership at anytime without notice at its own discretion.

THE JAZZ NETWORK WORLDWIDE IS AN ORIGINAL ENTITY AND SOLE PROPRIETOR AND HAS NEVER PARTNERED OR AFFILIATED ITSELF WITH ANY OTHER JAZZ NETWORK THAT EXISTS THAT HAS A SIMILAR INTERFACE TO OUR ORIGINAL INTELLECTUAL PROPERTIES, LAYOUT, ADVERTISEMENTS AND GRAPHIC DESIGN.

© 2019   Created by Jaijai Jackson.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service

googled77eeec400d24e5e.html